Il maestro sarà affiancato dal direttore principale del Metropolitan Opera House

Firenze, Maggio musicale: Zubin Mehta direttore emerito a vita. E da New York arriva Fabio Luisi

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Economia, Politica, Primo piano

Stampa Stampa
Zubin Mehta direttore emerito a vita a partire dal 2017

Zubin Mehta direttore emerito a vita del Maggio musicale a partire dal 2017

FIRENZE – Il maestro Zubin Mehta resterà direttore principale «emerito a vita» del Maggio Fiorentino a partire dal 2017, e Fabio Luisi sarà il nuovo direttore musicale dal 2018, anche se già dai prossimi mesi sarà consulente del sovrintendente Francesco Bianchi. La novità è emersa oggi 18 dicembre in seguito a una riunione a cui hanno partecipato orchestrali e coristi col sindaco e presidente della fondazione Dario Nardella e col sovrintendente.

Fabio Luisi, 56 anni

Fabio Luisi, 56 anni

Fabio Luisi, 56 anni, è l’attuale direttore principale del prestigioso Metropolitan Opera House di New York e lascerà questo incarico per passare al Maggio Musicale Fiorentino. Nel corso della riunione sono stati affrontati anche altri temi, come la realizzazione dell’auditorium nel teatro dell’Opera, per il quale, ha spiegato Nicola Lisanti, corista e rappresentante Uil, «sono già stati stanziati 60 milioni e nei prossimi tre anni dovrebbe essere fatto», e i conti del teatro. «Bianchi e Nardella – ha ancora detto – ci hanno detto che dopo un semestre difficile c’è stato un netto miglioramento nei numeri».

«Il maestro Zubin Mehta rimarrà con noi per sempre a Firenze» ha scritto su Facebook Dario Nardella. «Un legame già trentennale – aggiunge Nardella – che culminerà l’anno prossimo con i festeggiamenti per i suoi 80 anni, che abbiamo deciso di organizzare nel Salone dei ‘500 con tutta la città per un grande abbraccio». Il maestro Mehta, spiega ancora il sindaco, «nella sua nuova e prestigiosa funzione, d’accordo con il direttore musicale, continuerà ad aprire o dirigere durante i festival dei prossimi anni, a guidare le tournée all’estero e a partecipare attivamente alla vita del teatro».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.