Con una lettera

Banca Etruria: le «Vittime del salva-banche», Adusbef e Federconsumatori chiedono udienza a Mattarella

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Sono Banca Etruria, Banca delle Marche, CariFerrara e CariChieti le banche "salvate" dal Governo

manifestazione dei risparmiatori

ROMA – In vista della manifestazione di martedì 22 dicembre sotto Palazzo Koch, sede centrale della Banca d’Italia, le auto organizzate «Vittime del salva-banche», insieme ad Adusbef e Federconsumatori chiedono di poter essere ricevute dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

«A nome di decine di migliaia di famiglie vittime del decreto salva-banche e degli omessi controlli di Consob e Bankitalia, espropriati dei nostri sudati risparmi costati sudore, sacrifici e intere vite di lavoro per decreto del governo il 22 novembre 2015 – si legge in una lettera al Capo dello Stato – ci rivolgiamo a Lei, supremo garante della Costituzione repubblicana, che all’art. 47 tutela il risparmio». «Le chiediamo di essere ricevuti in delegazione – prosegue la missiva – per confidare ancora, con il risarcimento integrale dei nostri beni espropriati, nell’ordinamento costituzionale che deve salvaguardare con il risparmio, il bene comune e l’interesse generale».

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.