Frecciarossa e Frecciabianca nel caos

Alta velocità Roma-Firenze, un uomo suicida sui binari: treni in ritardo. Circolazione ripresa alle 19,30

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Un treno Frecciarossa

Un treno Frecciarossa: gravi rallentamenti oggi 20 dicembre sulla linea Roma-Firenze

ROMA – Dalle ore 15 di oggi 20 dicembre la circolazione ferroviaria è rallentata sulla linea direttissima ad Alta velocità Roma-Firenze per un investimento mortale, causato dal gesto estremo di un uomo, un cittadino tedesco di 46 anni, che si è suicidato, in prossimità della stazione di Roma Nomentana. Lo comunica Rete ferroviaria italiana (Rfi).

«I treni della Alta Velocità sono istradati sulla linea tradizionale Roma-Firenze – si legge nella nota -. Si registrano ritardi medi di 40 minuti con punte fino a 60 e 80 minuti. Il traffico ferroviario potrà riprendere regolarmente solo dopo l’indispensabile nulla osta delle autorità giudiziaria».

«I 190 viaggiatori del treno investitore, il Frecciabianca 9434 Roma-Venezia, sono stati fatti scendere alla stazione di Roma Nomentana – conclude il comunicato – in attesa di un treno successivo che permetterà loro di proseguire il viaggio».

AGGIORNAMENTO DELLE 20,47

“Dopo il nulla osta dell’autorità giudiziaria” e’ ripresa alle 19.30 la circolazione ferroviaria sulla linea Direttissima (Alta velocità) Roma-Firenze, sospesa dalle 15 tra Roma Tiburtina e Settebagni per un investimento mortale in prossimità della stazione di Roma Nomentana. E’ quanto si legge in un comunicato di Rete ferroviaria italiana (Rfi).

“Durante l’intervento della polizia ferroviaria, dei necrofori e in attesa del nulla osta i treni sono stati
istradati sulla linea tradizionale Roma-Firenze registrando ritardi fino a 110 minuti – prosegue la nota -. Coinvolti 58 Frecce, 17 Italo, 7 Intercity e 11 regionali. Quattro regionali hanno avuto limitazioni di percorso”.

 

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.