In cima Bolzano, in fondo Reggio Calabria

Province, qualità della vita 2015: Firenze balza dal 16° al 4° posto in classifica

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Smog, respirare nelle città diventa un'impresa

Smog, respirare nelle città diventa un’impresa

ROMA – Oltre alla Lombardia, con Milano e Sondrio, è la Toscana la regione più rappresentata nella top ten della graduatoria sulla «Qualità della vita» del Sole 24 Ore pubblicata oggi 21 dicembre.

Firenze realizza un notevole miglioramento e sale dal 16° al 4° posto nell’arco di un anno, ossia fra il 2014 e il 2015. Siena resta stabile consolidando la sua posizione al 9° posto. Bolzano è la provincia in cui si vive meglio, Reggio Calabria quella in cui la qualità della vita è la peggiore.

Milano è in seconda posizione, Trento in terza e la Capitale, Roma, al 16° posto, in arretramento di quattro posti in un anno. Nella parte finale della graduatoria si concentrano le province del Mezzogiorno. Le aree più in difficoltà sono, per il Centro, Frosinone (84ª) e, per il Nord, Asti (75ª).

Giunta alla 26ª edizione, l’indagine del Sole24Ore mette a confronto la vivibilità delle province italiane rispetto a sei aree tematiche: Servizi/Ambiente/Salute, Popolazione, Ordine pubblico, Tempo libero, Tenore di vita, Affari e lavoro, grazie a un totale di 36 indicatori. Quest’anno le province considerate sono salite da 107 a 110 (incluse Barletta-Andria-Trani, Fermo e Monza Brianza).

Fra le province toscane, oltre all’exploit di Firenze, Siena resta stabile (nona come nel 2014), mentre Prato conquista il primo posto nella classifica della categoria affari e lavoro. Male invece per l’ordine pubblico e la sicurezza.

Questi i dettagli (fra parentesi la differenza con la classifica 2014):

CLASSIFICA GENERALE : Firenze al 4 posto (+12), Siena al 9 (=), Pisa 22 (+7); Livorno 27 (-16); Grosseto 30 (-15); Arezzo 36 (+1); Massa 40 (-15); Prato 42 (-7); Lucca 53 (-6); Pistoia 56 (-4).

Nelle classifiche parziali la Toscana eccelle per il settore del tempo libero, degli affari e lavoro, in parte anche per i servizi e ambiente, mentre crolla nella classifica della sicurezza e ordine pubblico, con cinque province oltre la 90° posizione, e in particolare Firenze (102; in calo di 14 posizioni) e Lucca (104, in calo di 14 posizioni).

SERVIZI E AMBIENTE: Pisa 8 (-4); Prato 14 (+11); Firenze 17 (-1); Livorno 20 (-11); Lucca 35 (-6); Pistoia 40 (+2); Arezzo 46 (-18); Siena 59 (-25); Grosseto 69 (-4); Massa 82 (-11).

AFFARI E LAVORO: Prato 1 (=); Arezzo 6 (=); Massa 14 (+12); Siena 15 (+7); Firenze 19 (-6); Pisa 22 (-7); Pistoia 24 (+7); Grosseto 27 (+2); Livorno 33 (+9); Lucca 42 (-1).

SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO: Siena 27 (+26); Massa 37 (-12); Arezzo 53 (-11); Grosseto 54 (-7); Livorno 60 (-4); Pisa 91 (+3); Pistoia 95 (-27); Prato 97 (+10); Firenze 102 (-14); Lucca 104 (-14).

TEMPO LIBERO: Firenze 3 (+8); Massa 8 (-3); Siena 12 (+6); Grosseto 13 (-1); Livorno 16 (-9); Lucca 18 (+9); Pisa 27 (+2); Pistoia 48 (+1); Arezzo 51 (+12); Prato 88 (-38).

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.