Aperto l'hotspot di Trapani

Migranti, nel 2015 in Europa ne sono arrivati 1 milione, 144 mila in Italia

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

migranti

GINEVRA – Nel 2015, fino al 21 dicembre, secondo i dati Oim e Unhcr, – le organizzazioni internazionali che si occupano dei migranti – 972 mila i migranti hanno attraversato il Mediterraneo, e oltre 34 mila sono arrivati in Bulgaria e Grecia dopo esser passati via terra dalla Turchia. Sono invece 3.692 le persone morte o disperse in mare. «Il totale rappresenta il flusso migratorio più elevato dalla Seconda guerra mondiale», ricorda l’Oim: l’anno scorso i migranti erano stati un quarto, 219 mila. E di questo milione di persone, «una persona su due, cioè mezzo milione di persone», sono «siriani che scappavano dalla guerra». Degli altri, il 20% sono afghani e il 7% iracheni.

ITALIA – Dei 144 mila sbarcati in Italia, 129 mila arrivano dalla Libia, il 12,9% in meno rispetto al 2014. Alfano ha spiegato che si tratta di eritrei (+10,3%), e soprattutto nigeriani (+124,1%) e somali (+95,3%). «C’è una minoranza di partiti politici italiani che fa polemica e dice che c’è un’invasione di migranti», ha affermato Renzi, portando ad esempio il Libano che «è 15 volte più piccolo dell’Italia, ha quattro milioni di abitanti, non sessanta, eppure accoglie con grandi valori umani e grande senso della civiltà un milione e mezzo di rifugiati, dieci volte il numero accolto dall’Italia quest’anno. Questo dà il senso delle proporzioni».

HOTSPOT – E stato aperto l’hotspot di Trapani per la registrazione dei migranti come richiesto dall’Ue. E sono ripresi anche i ricollocamenti Ue: 24 rifugiati, di cui 20 eritrei e 4 siriani, sono stati trasferiti ieri dall’Italia in Finlandia, facendo salire a 184 i ricollocati «italiani». La cifra complessiva, però, resta drammaticamente bassa: inclusi quelli dalla Grecia, sono appena 266 i ricollocamenti totali in due mesi, sui 160 mila previsti in due anni.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.