Per mettere al riparo anche gli animali

Lucca: botti vietati per Capodanno. Multe del comune da 25 a 500 euro

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Attenzione ai botti di Capodanno

Botti di Capodanno: a Lucca sono stati vietati

LUCCA – Per Capodanno, il comune di Lucca ha emanato una specifica ordinanza per la tutela delle persone e degli animali dai possibili danni derivanti dall’utilizzo incontrollato di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi. Il documento nasce dalla consapevolezza che tali artifizi, anche se
ammessi alla libera vendita al pubblico, possono causare lesioni e gravi danni fisici sia a chi li maneggia sia a chi ne venga eventualmente colpito, mettendo quindi a rischio l’incolumità
delle persone.

“Il rumore intenso e il fumo generato dall’uso incontrollato di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifizi pirotecnici – si legge nel documento – genera nei soggetti più fragili e negli animali fenomeni di forte stress, disorientamento e panico oltre che, in generale, possibili danni
diretti e indiretti all’integrità fisica di chi ne viene fortuitamente colpito”.

Dalle ore 06 del 31 dicembre 2015 fino alle ore 24 del 1 gennaio 2016, nel territorio del Comune di
Lucca, sarà quindi vietato far esplodere fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifizi pirotecnici in luoghi aperti al pubblico e in vie, piazze e aree pubbliche dove transitino o siano presenti bambini, anziani, persone con particolari fragilità e animali (fatto salvo ove vi siano
particolari autorizzazioni ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti). I petardi, botti e simili di libero commercio possono essere esplosi in zone isolate e comunque a debita distanza dalle persone più fragili e dagli animali. L’inosservanza degli obblighi e dei divieti della specifica
ordinanza comporterà l’applicazione della sanzione pecuniaria da 25 euro a 500 euro.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.