L'operazione dei carabinieri

Firenze: arrestato per aver tentato di estorcere 30mila euro all’ex datore di lavoro di sua moglie

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Carabinieri a Navacchio, dopo una fallita rapina nella sala Bingo il banditoFIRENZE –  E’ stato arrestato dai carabinieri di  Rovezzano con l’accusa di aver provato ad estorcere la somma di ben 30 mila euro e un’ autovettura.  La vittima è l’ex datore di lavoro della moglie dell’arrestato,  presunto colpevole delle difficoltà economiche della famiglia. Il malcapitato, una volta ricevute ben due lettere anonime intimidatorie, si è rivolto ai militari dell’Arma che hanno subito organizzato un
servizio di osservazione nei luoghi indicati dalle lettere.

Durante l’appostamento, i carabinieri hanno quindi notato un soggetto avviarsi in direzione dell’autovettura della vittima e impossessarsi delle chiavi preventivamente lasciate sulla ruota del mezzo promesso. Avuta la certezza che si trattasse del colpevole, visti i comportamenti inequivocabili, gli operatori di polizia giudiziaria
sono immediatamente intervenuti procedendo all’arresto. Il reo, trovato in possesso del telefono usato per contattare la vittima e di un’agenda contenente ulteriori elementi di prova, ha subito confessato di aver commesso un errore dovuto al rancore nei confronti dell’ex  datore di lavoro della moglie.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.