E' un ragazzo di 18 anni di origine serba

Firenze: ladri messi in fuga a Soffiano dal figlio del proprietario di una villa. Uno arrestato da due vigilesse

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Una pattuglia della Polizia municipale in servizio notturno

Una pattuglia della Polizia municipale in servizio notturno

FIRENZE – Hanno tentato di introdursi in una villetta nella zona di Soffiano, a Firenze, ma scoperti si sono dati alla fuga inseguiti prima dal figlio del proprietario, poi da una pattuglia della polizia municipale. Le due agenti sono riuscite a bloccarne uno che è stato fermato e arrestato. Il fatto è accaduto la sera di Natale. La pattuglia, intorno alle 20.20, ha visto un uomo che sembrava inseguire altre due persone urlando: “Al ladro, fermatelo”. Le due agenti hanno accelerato con l’auto ma i fuggitivi hanno abbandonato la strada per infilarsi in una delle corti sul lato delle colline con l’intenzione di far perdere le proprie tracce nei terreni retrostanti.

Le due vigilesse, lasciata l’auto hanno proseguito l’inseguimento a piedi. I due uomini si sono trovati la via di fuga sbarrata da una rete che soltanto il primo è riuscito a scavalcare. Il
secondo, poi risultato un diciottenne nato a Roma ma di origine serba, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato afferrato mentre era ancora appeso alla recinzione. Il giovane ha tentato di liberarsi sferrando calci, ma alla fine, anche grazie all’arrivo dell’inseguitore, è stato immobilizzato e caricato sull’auto di servizio. Recuperato anche un cacciavite (lungo 40 centimetri) presumibilmente caduto durante la colluttazione.

L’inseguitore, figlio del proprietario della villetta che era a cena da lui, aveva sorpreso i ladri che si erano introdotti nella casa facendo scattare l’allarme. Per il 18enne il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la custodia nel carcere di Sollicciano.  Le due vigilesse, poi medicate al Cto e giudicate guaribili in 5 e 4 giorni, hanno dovuto tranquillizzare anche i proprietari molto anziani di un’altra villetta vicina, già provati da un altro furto, che si erano impauriti e agitati e temevano che potesse essere nascosto qualcuno nella loro proprietà.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.