Dal capoluogo a Siena e fino all'Isola del Giglio, il Mibact finanzia i restauri

Biblioteca Nazionale di Firenze, Certosa di Calci e musei di Toscana: 20 milioni di euro in arrivo

di Domenico Coviello - - Cronaca, Cultura, Economia, Primo piano

Stampa Stampa
Infiltrazioni alla Biblioteca nazionale

La Biblioteca Nazionale, a Firenze

ROMA – Oltre 20,5 milioni di euro, assegnati in Toscana a 20 progetti culturali di prestigio. Sono i soldi previsti dal programma triennale degli interventi del fondo per la tutela del patrimonio culturale, approvato dal ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini.

FIRENZE – Si va dai 3,55 milioni per la Biblioteca nazionale centrale alla manutenzione ordinaria e impianti speciali della nuova ala del museo di San Marco di Firenze (370.000 euro). Per quanto riguarda la Biblioteca Nazionale l’obiettivo è di ristrutturare l’intero complesso per poter sistemare in modo più consono parte delle raccolte moderne in continua crescita per il deposito legale, e risolvere le gravi carenze di spazi. C’è poi il restauro della balaustra del Piano della Figurina, l’ impermeabilizzazione della vasca della fontana di Venere-Fiorenza e la manutenzione generale delle fontane alla Villa Medicea di Petraia a Firenze (720.000 euro). Stabiliti interventi di restauro, consolidamento e nuovo allestimento del Museo Archeologico di Firenze per la tutela e valorizzazione culturale (1.900.000 euro); l’adeguamento per prevenzione rischio incendi e adeguamento impianto climatizzazione della sede dell’Opificio delle Pietre dure (878.000 euro); adeguamento per prevenzione rischio incendi della sede Opificio delle Pietre dure, Fortezza (210.000 euro). Infine nuova uscita del museo delle Cappelle Medicee di Firenze (900.000 euro); consolidamento sala gessi della Galleria dell’Accademia di Firenze (600.000 euro); recupero e allestimento museale delle sale del primo piano di Villa Corsini a Castello (200.000);

A 50 ANNI DALL’ALLUVIONE DEL 1966 – Una cifra di 490 mila euro è destinato al restauro e alla legatura di materiale alluvionato dell’Archivio di Stato di Firenze – deputazione sopra il catasto e archivi aggregati, intervento finalizzato al contenimento del rischio e alla sicurezza del patrimonio tutelato previsto dal piano di emergenza in caso di esondazione fiume Arno, e completamento adeguamento dell’impianto di climatizzazione estiva ed invernale (490.000 euro totali)

SIENA, CALCI – Sono destinati 2,2 milioni per la cinta muraria di Siena, e 2,1 milioni per il museo della Certosa di Calci. Quest’ultimo intervento prevede la ristrutturazione di coperture, infissi, superfici dipinte, chiostri, chiesa, cappelle, refettorio e scalone monumentale del museo.

PISA, CAMALDOLI – Fra gli interventi finanziati dal Mibact anche l’adeguamento normativo della Biblioteca universitaria di Pisa all’interno della sede storica della Sapienza (1.891.000 euro totali) e il restauro del tetto dell’eremo di Camaldoli a Poppi (311.000 euro).

ISOLA DEL GIGLIO – Previsti anche il restauro, la valorizzazione e la fruizione delle strutture della villa romana all’Isola del Giglio (1.100.000 euro).

POGGIO A CAINO, MONSUMMANO – Adeguamento funzionale e allestimento museale del criptoportico per l’inserimento nel percorso di visita nella limonaia del Poccianti alla Villa Medicea di Poggio a Caiano (510.000 euro); rinnovo e adeguamento museale degli ambienti e rinnovo apparati informatici del Museo Casa Giusti a Monsummano Terme (150.000 euro).

GROSSETO E LUCCA – Lavori strutturali di adeguamento impiantistico e funzionale di nuovi locali avuti in uso governativo dall’agenzia del demanio da adibire a deposito archivistico dell’Archivio di Stato di Grosseto (150.000); restauro e recupero del fabbricato del capannone F destinato a deposito dell’Archivio di Stato di Lucca (1.800.000 euro).

Tag:, ,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.