Sostentamento per due anni

Greve in Chianti: 400 euro del comune a chi adotterà il cane Pipino

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Appello per Pipino, ultimo cane 'orfano' canile PoggibonsiGREVE IN CHIANTI –  Appello di Paolo Sottani, sindaco di Greve: “Dopo Nerone, Gilda e tanti altri anche per Pipino esiste l’opportunità di una vita migliore con le coccole e l’amore di una famiglia che se ne prenda cura consapevolmente”.

Pipino, meticcio di 3 anni che somiglia a un segugio, ultimo dei cani abbandonati a Greve, e da due anni ospite del canile Una di Poggibonsi, può avere una nuova chance venendo adottato. Il Comune offre un contributo di 400 euro circa per i primi due anni. L’amministrazione di Greve torna così ad accendere i riflettori sulla campagna per l’adozione dei cani con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dell’abbandono.

Il contributo elargito a chi adotterà Pipino, si spiega, viene stanziato a titolo di supporto per il sostentamento del cane. “Nel 2009 il Comune – spiega il sindaco Sottani – aveva diciotto cani ricoverati nel canile Una; nel 2015, grazie alla campagna di adozione e alla sensibilità delle famiglie, né è rimasto soltanto uno. Un esito positivo grazie al lavoro dell’ufficio randagismo della Polizia municipale  che ha permesso di individuare diverse famiglie adottive”.  Tra le esperienze positive di adozione ci sono quelle di due inglesi residenti a Greve, padri adottivi di Nerone. Sorte fortunata anche per Gilda, una border collie in miniatura, che ha trovato a Greve una nuova ‘mamma’.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.