Nuova iniziativa

Abbonamento Rai. L’unione consumatori contro azienda e ministero: lanciata petizione online

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

rai1

ROMA – L’Unione nazionale consumatori lancia una petizione online per chiedere a Governo, Agenzia delle entrate e Rai per l’attivazione di un numero verde gratuito per chi vuole chiarimenti sulle modalità di pagamento del canone tv. L’iniziativa è stata presa “dopo tutte le segnalazioni di protesta e le richieste di chiarimento sul canone Rai giunte sul sito e allo sportello”. La petizione può essere firmata sul sito dell’associazione www.consumatori.it e al link petizione. “In primo luogo – dice l’associazione – nella petizione chiediamo alla Rai, viste le migliaia di dubbi dei consumatori, di mettere a disposizione un numero gratuito, non a pagamento.

Agenzia delle entrate e Rai devono chiarire immediatamente che i vecchi abbonati Rai non devono pagare il canone in unica soluzione entro il 31 gennaio 2016, come hanno fatto per anni, ma devono attendere la bolletta di luglio”. E dato che nella legge di stabilità è scritto che la dichiarazione va presentata con le modalità definite con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate, l’Unione dei consumatori chiede che ci sia un modellino di autocertificazione allegato alla bolletta della luce di luglio e che sia reso disponibile sia sul sito dell’Agenzia delle entrate che su quello della Rai (www.abbonamenti.rai.it).

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.