Bilancio della stagione in profondo rosso

Maltempo all’Abetone: tempesta di vento, frana e danni agli impianti da sci

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Neve all'Abetone, prima della tempesta di vento dell'11 gennaio (foto Facebook -  Multipass Abetone)

Piste innevate all’Abetone prima della tempesta di vento dell’11 gennaio (foto Facebook – Multipass Abetone)

PISTOIA – Pesante il bilancio del maltempo all’Abetone, principale stazione sciistica della Toscana. I vigili del fuoco di Pistoia hanno dovuto urgentemente mettere in sicurezza un canale ostruito da una frana. A causa dello smottamento l’acqua invece di defluire a valle stava entrando in alcune autorimesse.

Inoltre, il forte vento di lunedì 11 gennaio – superiore ai 200 km orari – ha provocato alcuni danni agli impianti vicini alle piste da sci. Alla Doganaccia sono stati rovesciati tre cannoni sparaneve e strappate dal vento alcune reti di protezione. Sempre nella zona della Doganaccia si segnalano anche danni ai tetti di alcune abitazioni e alberi abbattuti dalle forti raffiche di vento.

«Una situazione davvero estrema – è il commento di Andrea Formento e Giovanni Guarnieri, di Abetone Multipass – che giustifica ancora di più la nostra sollecitazione alle istituzioni affinché attivino prima possibile interventi concreti per la richiesta dello stato di calamità naturale».

Oltre alla tempesta di vento, le forti precipitazioni hanno portato via la neve caduta nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, che aveva fatto sperare nell’arrivo del vero inverno. Solo pochi giorni fa il Consorzio ha diffuso i bilanci dall’apertura degli impianti (28 novembre 2015) al 6 gennaio scorso. «Bilanci da profondo rosso, pari a soli 77.000 euro – ribadiscono Formento e Guarnieri -.  Basti pensare che per lo stesso periodo erano stati 1.185.000 per le festività 2012/2013, 850.000 per il 2013/2014, soli 254.000 per il 2014/2015, che già appariva disastroso».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.