Attentato dell'Isis. Altri stranieri intrappolati in hotel

Turchia: kamikaze si fa esplodere fra la folla. Morti dieci turisti. Nove sarebbero tedeschi

di Redazione - - Cronaca, Primo piano

Stampa Stampa

ISTANBUL – Una forte esplosione ha scosso la zona di Sultanahmet a Istanbul. L’area è molto frequentata dai turisti e ospita le maggiori attrazioni turistiche della città. La deflagrazione avrebbe causato almeno 10 morti e 15 feriti e sarebbe stata causata da un kamikaze. Le autorità turche ritengono che l’esplosione sia stata provocata da un attentatore suicida legato all’Isis. La polizia turca ha chiuso il quartiere di Sultanahmet dove si trovano la Moschea Blu e il Topkapi Palace.

Nove cittadini tedeschi sarebbero morti nell’attentato. Lo scrive la Bild on line mettendo un punto interrogativo alla notizia e citando i media turchi. L’attentatore di Istanbul avrebbe acceso una bomba in mezzo a un gruppo di turisti tedeschi, scrive ancora il tabloid Bild, citando il reporter del giornale turco Cumhurriet. Turisti stranieri anche tra le 15 persone rimaste ferite. Si tratta di almeno sei tedeschi, un norvegese e un peruviano. Il ministero degli esteri di Seul ha inoltre reso noto che tra loro c’e’ anche un sudcoreano, rimasto lievemente ferito nell’esplosione. Un hotel è avvolto dalle fiamme in un altro quartiere di Istanbul, Maltepe. Secondo alcune testimonianze riportate dai media turchi, ci sarebbero persone intrappolate.

AGGIORNAMENTO ORE 17,00: Il premier, Ahmet Davutoglu, ha spiegato che l’attentatore era un membro dello Stato Islamico. Secondo una fonte ufficiale turca, 8 delle 10 vittime erano tedesche. Tra i feriti, vi sarebbero ancora 9 tedeschi e due peruviani. Davutoglu ha telefonato ad Anglea Merkel per esprimere le sue condoglianze. La cancelliera ha assicurato che questo attacco aumenta la determinazione tedesca a combattere il terrorismo.

Berlino ha invitato i connazionali a evitare i luoghi turistici e gli assembramenti a Istanbul. I turisti tedeschi sono numerosissimi nella citta’ sul Bosforo: nei primi 9 mesi del 2015 sono stati il 15% del totale.

 

 

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.