Manifestazione non preavvisata alla questura

Firenze, scuola: all’Istituto tecnico Meucci la protesta del Blocco studentesco

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

manifestazione del blocco studentesco

FIRENZE – Un presidio di protesta di alcuni studenti dell’associazione di destra «Blocco studentesco» si è svolta questa mattina 22 gennaio davanti all’istituto tecnico Meucci in via del Filarete a Firenze.

Obiettivo: chiedere l’abolizione «del contributo volontario nelle scuole». I militanti, che si sono presentati col volto coperto da maschere tricolore, hanno acceso alcuni fumogeni e srotolato lo striscione con la scritta «Non farti truffare, il contributo volontario non pagare».

La manifestazione non era stata preavvisata alla questura. «In molte scuole viene affiancata alla tassa d’iscrizione e frequenza un’ulteriore tassa illegale, il contributo volontario –  viene spiegato in una nota diffusa dall’organizzazione – non proporzionale al reddito, imposta dai presidi come obbligatoria per iscriversi all’anno successivo».

Tag:, ,

Commenti (1)

  • roberto

    |

    Contributo volontario? Solo chiederlo è una schifezza incostituzionale!
    E’ la fiscalità generale a finanziare la scuola pubblica! Lo dice la parola stessa! I Modelli ISEE che servono per pagare le tasse sia universitarie che quelle sanitarie ed altre ancora sono incostituzionali! Infatti essendo a base reddituale è evidente che i modelli UNICI,data la colossale evasione fiscale, sono tutti falsi e saranno loro a non pagare niente! Al contrario saranno i modelli 730 a pagare anche per i modelli UNICI! Elementare Watson! Il tutto è INCOSTITUZIONALE! Ma dove sono i cosiddetti “costituzionalisti”?

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.