Tutto pronto per la kermesse

Carnevale di Viareggio 2016, sui carri allegorici Renzi, Salvini e Zuckerberg

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

Stampa Stampa
Il Carnevale di Viareggio 2015

Una sfilata con i carri al Carnevale di Viareggio

VIAREGGIO – Sale l’attesa per il Carnevale di Viareggio, i cui carri allegorici cominceranno a sfilare dal prossimo 7 febbraio. Esilaranti come sempre i rimandi sarcastici alla realtà politica e sociale. La farà da padrona la satira: col presidente del Consiglio Matteo Renzi nei panni di un’alchimista che incanta gli italiani con le sue magie; Matteo Salvini, leader della Lega, raffigurato come un settecentesco pseudo nobile, che tiene in mano Marine Le Pen; la ripresa economica a suon di selfie con i ministri Maria Elena Boschi, Stefania Giannini e Angelino Alfano.

Ma i carri allegorici presenteranno anche temi meno consueti, di più stringente attualità, come ad esempio la tragedia dei migranti (Male nostrum), i social newtwork con il creatore di Facebook Marc Zuckerberg nei panni di un dio, il dramma degli incidenti sul lavoro, la xenofobia, i «nuovi barbari», fino all’esclusivo circolo Bilderberg, considerato «covo» di molti complotti internazionali.

Cinque i corsi mascherati: per un intero mese dal 7 febbraio al 5 marzo. A ogni sfilata dei carri allegorici assistono di solito una media di 200mila spettatori, ammaliati dal gigantismo delle costruzioni, che hanno reso famosi nel mondo i maestri costruttori viareggini, sempre alla ricerca delle migliori soluzioni tecniche e artistiche per stupire il grande pubblico. Il triplice colpo di cannone è il segnale inequivocabile che a Viareggio inizia la festa. Sparato dal mare dà, ogni volta, il via alla sfilata dei carri.

Tag:

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.