Sentenza di primo grado del tribunale

Pistoia, maestre d’asilo ad Agliana condannate per maltrattamenti ai bambini

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Il palazzo di giustizia di Siena

Il Palazzo di Giustizia

PISTOIA – Il tribunale di Pistoia ha condannato in primo grado, lunedì 25 gennaio, 4 educatrici dell’asilo «Gatto parlante» di Agliana, per maltrattamenti ai danni dei bambini ospiti, con pene che vanno da un anno e sei mesi a 2 anni. Tra gli episodi contestati: bimbi costretti a inghiottire cibo, punizioni come essere rinchiusi, da soli, in bagno quando gli altri bambini mangiavano.

«Il processo – spiega l’avvocato Giampiero Renzo, che tutela una delle due famiglie che si sono costituite parte civile – è nato in virtù della segnalazione di quattro stagiste di un liceo pistoiese, che per diversi giorni avevano frequentato l’asilo in questione e avevano avuto modo di segnalare alle loro insegnanti del liceo di aver assistito a questi episodi. Successivamente le insegnanti hanno fatto le comunicazioni agli organi investigativi ed è cominciata l’indagine».

L’asilo è stato chiuso nel dicembre del 2011, perché il Comune di Agliana, venuto a conoscenza di queste informazioni, aveva revocato l’accreditamento alla cooperativa di Prato che era titolare della struttura, e che è stata condannata al risarcimento dei danni, in solido con le educatrici.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.