Da venerdì 29 a domenica 31 gennaio

Firenze: al Teatro di Cestello «Parole Parole Parole», con la regia di Gigi Proietti

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Gigi Proietti e la figlia Carlotta

Gigi Proietti e la figlia Carlotta

FIRENZE – Al Teatro di Cestello debutta «Parole, parole, parole», commedia brillante con la regia di Gigi Proietti; gli interpreti sono la figlia del notissimo attore, Carlotta Proietti, e Matteo Vacca.

Il testo, scritto da Adriano Bennicelli, racconta dell’amore “sgrammaticato” tra un giovane balbuziente e la vigilante muta che compare dal monitor di sorveglianza della banca dove lui lavora. Come fare a conquistare il cuore di lei, che neppure sa d’essere osservata, giorno dopo giorno, dal suo anonimo spasimante? Per amarsi bisogna conoscersi e, naturalmente, parlarsi. Tra varie disavventure, i due finiranno naturalmente per incontrarsi. Una storia d’amore un po’ inconsueta e surreale, brillante e certo con netta inclinazione al tenero, ma con la guida di Gigi Proietti difficilmente si scade nello sdolcinato.

Teatro di Cestello (Piazza di Cestello, 3/4, 50124 Firenze)

da venerdì 29 a domenica 31 gennaio (venerdì e sabato ore 20.45, domenica ore 16.45)

Prenotazioni: 055.294609 prenotazioni@teatrocestello.it. Prevendita Box Office.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.