Il gesto distensivo di Maria Teresa Canessa

Genova: manifestazione operai Ilva. La vicequestora toglie il casco e allenta la tensione

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

genova

GENOVA – Un gesto, il casco tolto e la stretta di mano con i lavoratori. Al massimo della tensione, tra le camionette della polizia schierate e gli agenti in assetto anti-sommossa e una trattativa che sembrava non riuscire a sbloccarsi dopo tre giorni di sciopero e cortei a paralizzare la città, il gesto di Maria Teresa Canessa, vicequestore aggiunto di Genova, é riuscito a stemperare gli animi. La funzionaria ha scelto di stringere la mano a un gruppo di operai Fiom dell’Ilva. Il segnale di distensione che ha preceduto di pochi istanti la prosecuzione della manifestazione a piedi, in corteo fino in prefettura.

Si è concluso poi senza incidenti davanti alla Prefettura di Genova il corteo degli oltre 500 lavoratori dello stabilimento Ilva di Cornigliano che da tre giorni occupano la fabbrica per protestare contro la messa in discussione dell’accordo di programma del 2005 che garantiva il mantenimento dei livelli occupazionali e la continuità di reddito per i dipendenti dell’azienda.Una delegazione di sindacalisti della Fiom Cgil è stata ricevuto dal Prefetto Fiamma Spena ed ha chiesto e ottenuto la partecipazione di un rappresentante del governo, il sottosegretario allo Sviluppo economico Simona Vicari, al collegio di vigilanza sull’accordo di programma convocato a Roma il prossimo 4 febbraio.

 

 

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.