I musulmani sono saliti da 10.000 nel 2001 (0,9%) a oltre 245.000 nel 2015 (15%)

Religioni in Italia, immigrati musulmani e ortodossi: sono 5,5 milioni

di Ezzelino da Montepulico - - Cronaca, Economia, Lente d'Ingrandimento

Stampa Stampa
Musulmani in preghiera in piazza Duomo a Milano il 5 gennaio 2009

Islam, musulmani in preghiera in piazza Duomo a Milano il 5 gennaio 2009

ROMA  – Ammonta a 1.639.518 il numero di cittadini italiani che si identifica in una religione che non sia il cattolicesimo, e ben 5.514.718 sono gli immigrati nel nostro Paese che aderiscono all’Islam o al cristianesimo ortodosso di matrice europea.

I dati emergono dal Rapporto Italia 2016 di Eurispes, che mostra come, in uno scenario in continua mutazione, i cittadini italiani appartenenti a minoranze religiose rappresentano il 2,9% della popolazione (erano appena l’1% negli anni ’80, passati al 2,1% nel 2008): il gruppo più folto, poco meno di un terzo (27%) è costituito dai cristiani protestanti, seguiti dai testimoni di Geova (25,7%), dai musulmani (15%), dai cristiani ortodossi (9,6%) e dai buddhisti (9,1%). A seguire troviamo gli ebrei (2,2%), gli induisti e i neo-induisti (1,9%) e le altre minoranze.

Negli ultimi 15 anni lo scenario delle minoranze religiose italiane ha visto aumentare il numero di protestanti e testimoni di Geova in valore assoluto (i primi sono passati dalle 363.000 alle oltre 442.000 unità e i secondi da 400.000 a 422.000). A ridisegnare le percentuali delle minoranze è stato il numero di musulmani nel nostro Paese, diffuso ad una velocità sempre più rapida negli ultimi anni: i 10.000 cittadini di fede musulmana presenti in Italia nel 2001 (appena lo 0,9%) sono saliti a quota 40.000 (3,4%) nel 2008 per raggiungere le oltre 245.000 unità nel 2015, facendo registrare un 15% di adepti.

Impatto diretto sulla composizione dei fedeli non cattolici in Italia ha avuto anche il fenomeno migratorio dall’Europa orientale, che ha determinato un incremento del numero di ortodossi, passati dai 20.000 (1,8%) del 2001 ai 158.000 del 2015 (9,6%). Tra gli oltre cinque milioni di immigrati stanziati in Italia, oltre la metà (53,8%) sono cristiani (circa 2.700.000 persone), 1.613.550 (il 32,2%) sono musulmani, 1.528.000 (30,5%) professano la religione cristiano-ortodossa e 917.900 (18,3%) sono invece cristiano-cattolici (fonte Dossier Statistico Immigrazione-Idos 2015).

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.