Design, architettura, decorazione

Firenze: premio internazionale Henraux per giovani scultori. Con il marmo del Monte Altissimo

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Alpi Apuane, una cava di marmo

Una cava di marmo

FIRENZE – Al via la terza edizione del “Premio Internazionale di Scultura Fondazione Henraux, in memoria di Erminio Cidonio”. Il Premio, istituito e promosso dalla Fondazione Henraux presieduta da Paolo Carli, è nato per onorare con progetti culturali e scientifici la tradizione della lavorazione del marmo nei diversi ambiti della scultura e del design, dell’architettura e della decorazione.

Al Premio possono partecipare tutti i giovani scultori, di età non superiore ai 45 anni. Il termine ultimo per l’iscrizione è il 15 marzo. La finale del premio, come consuetudine, si terrà presso gli spazi della Fondazione a Querceta (Lucca) nel luglio 2016. Il premio è
l’unico al mondo dedicato alla scultura in marmo e si avvale della collaborazione dell’Accademia dell’Altissimo e di una giuria composte da esponenti dell’arte, dell’architettura e del design, presieduta da Philippe Daverio. Gli artisti in finale potranno realizzare i progetti con il più nobile fra i materiali lapidei, il bianco del Monte
Altissimo.

I giovani talenti, cui il premio è dedicato, saranno i protagonisti dell’esposizione finale nella sede della Fondazione e prenderanno parte alle molteplici attività culturali ed espositive che la Fondazione promuove in Italia e all’estero per la valorizzazione del Premio. Scopo del premio, nato nel 2012, in linea con la storia dell’azienda bicentenaria Henraux segnata dalla collaborazione con i grandi protagonisti dell’arte moderna e contemporanea, è
di promuovere la realizzazione di opere d’arte che sappiano coniugare e interpretare le pregnanze del territorio, la sua storia millenaria, quell’essere marmo ed essere arte.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.