Alle 10 del mattino

Roma, risparmiatori vittime del salva-banche: domenica 31 gennaio protesta in piazza Santi Apostoli

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Dopo il decreto salvabanche decine di migliaia di risparmiatori sono sul lastrico

Dopo il decreto salvabanche decine di migliaia di risparmiatori sono sul lastrico

FIRENZE – Arriveranno da diverse parti d’Italia per protestare nuovamente a Roma, questa volta in piazza Santi Apostoli, domenica 31 gennaio.

Sono i risparmiatori che si sentono truffati, dopo aver perso migliaia di euro, in alcuni casi quasi tutto il loro patrimonio, a causa delle conseguenze del decreto salva-banche con cui il Governo Renzi, lo scorso novembre ha operato il salvataggio di Banca Etruria, CariFerrara, Banca delle Marche e CariChieti, facendo pagare, in base alle nuove normative europee, anche parte degli obbligazionisti.

«Il risparmio italiano non si tocca» sarà lo slogan della manifestazione romana, a partire dalle ore 10. L’evento, spiega una nota, «coincide con l’ultimatum lanciato dai risparmiatori espropriati, ed esteso a familiari, parenti e amici, di chiudere i conti correnti ancora aperti presso le New Bank, sia quelli in attivo sia quelli in passivo. Tale indicazione – sottolinea il comitato – non è solo un gesto di protesta, tanto meno una ripicca: il mantra ripetuto ormai senza troppa convinzione dal Governo che le banche italiane sono solide non convince più nessuno, e a ragion veduta».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.