E' originario di Fiumicello (Udine)

Il Cairo: Giulio regeni, studente ventottenne, sparito dal 25 gennaio. La farnesina al lavoro

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Giulio Regeni

Giulio Regeni

ROMA – Giulio Regeni, studente italiano di 28 anni originario di Fiumicello (Udine), è sparito «misteriosamente» la sera del 25 gennaio nel centro della capitale egiziana, dove si trovava per un dottorato di studio. L’Ambasciata d’Italia al Cairo e la Farnesina stanno seguendo «con la massima attenzione e preoccupazione» la vicenda. Quella sera si era tenuta la festa della rivoluzione di Piazza Tahrir, che portò cinque anni fa alla cacciata del presidente Hosni Mubarak, dando inizio alla cosiddetta Primavera Araba. Ambasciata e Farnesina sono anche in stretto contatto con i genitori di Giulio.

Il 28enne aveva vinto, nel 2012 e nel 2013, premi al concorso internazionale «Europa e giovani», promosso dall’Istituto regionale per gli studi europei (Irse), con studi sul Medio Oriente e aveva studiato all’estero. Era al Cairo da settembre per sviluppare una tesi sull’economia egiziana, le sue tracce si sono perse a El Dokki, un centrale quartiere di Giza.  Secondo quanto si è appreso, la famiglia è partita mercoledì scorso per la capitale egiziana. I Regeni sono una famiglia molto nota nel paese friulano. La madre si era candidata alle ultime elezioni comunali del 2014 a sostegno del primo cittadino, Ennio Scridel, mentre la sorella ha ottenuto successi nel pattinaggio, partecipando agli ultimi campionati mondiali.

 

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.