All'Azienda ospedaliero-universitaria

Pisa, attore rimasto strangolato al teatro Lux: procedura di morte cerebrale

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
raphael schumacher

Raphael Schumacher, 27 anni

PISA – Dalle 14 di oggi 4 febbraio è cominciata «la procedura di accertamento di morte cerebrale» per Raphael Schumacher, l’attore di 27 anni rimasto strangolato in scena, sabato sera 30 gennaio, mentre raffigurava un’impiccagione al teatro Lux di Pisa.

Lo ha reso noto l’Azienda ospedaliero-universitaria pisana precisando che le formalità di rito prima della dichiarazione di morte ufficiale si protrarranno per almeno sei ore. Il giovane aveva appena recitato un monologo «frontale», alla presenza di un solo spettatore, nel quale rappresentava il disagio esistenziale di un quindicenne e che prevedeva un finale in cui appoggiava il capo all’interno di un cappio per simulare un’impiccagione.

Il suo corpo, già privo di coscienza e tremante, era stato rinvenuto in scena dalla spettatrice successiva qualche minuto più tardi quando l’attore era già in stato di anossia. Schumacher è giunto in ospedale in coma, con danni cerebrali gravissimi e le sue condizioni sono andate progressivamente peggiorando.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.