L'udienza è durata un'ora e venti

Arezzo, Banca Etruria: i giudici del tribunale non decidono. Si riservano di pronunciarsi su insolvenza e eccezioni d’incostituzionalità

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

etruriaAREZZO – I giudici del Tribunale fallimentare di Arezzo si sono riservati di pronunciarsi sulla dichiarazione di insolvenza chiesta dal commissario di Banca Etruria Santoni e sull’eccezione di incostituzionalità del bail in avanzata dai legali dell’ultimo presidente Lorenzo Rosi, gli avvocati De Sario e Giunta.

Il tribunale fallimentare deciderà comunque “a breve” sia sull’istanza di insolvenza di Banca Etruria sia sull’eccezione di costituzionalità di bail-in presentata dai legali dell’ultimo presidente della vecchia Banca Etruria Lorenzo Rosi. Lo hanno riferito sia il procuratore Roberto Rossi sia l’avvocato Michele De Sario al termine dell’udienza di stamani “dovrebbe essere una decisione che verrà presa in pochi giorni”. Rossi ha poi spiegato che il tribunale ha chiesto a tutte le parti se volevano una decisione unica sia sull’eccezione di incostituzionalità sia sull’insolvenza, “tutti hanno accettato la discussione congiunta e la discussione comune”.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.