Fallito l'obiettivo del Governo. E i conti pubblici soffrono

Bonus bebè, flop: nel 2015 solo 240.000 erogati. Nessun incentivo alla natalità nell’Italia delle culle semivuote

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

ROMA – In Italia sono nati nel 2015 poco meno di mezzo milione di bambini: per 204 mila i genitori hanno ottenuto il cosiddetto bonus bebè, l’assegno mensile introdotto dalla penultima legge di Stabilità per «incentivare la natalità e contribuire alle spese per il suo sostegno». Una misura di vago stampo del ventennio introdotta da renzi: 80 euro mensili per ogni nuovo nato.

Nessuno certo si aspettava che il primo obiettivo potesse essere raggiunto, almeno non in tempi immediati: sta di fatto che la tendenza al calo delle nascite è proseguita lo scorso anno. Ma i primi dati sull’erogazione del bonus rivelano anche che i beneficiari sono stati molti meno di quelli stimati a suo tempo dal governo, che erano 330 mila l’anno, circa un terzo in meno. E anche questo dispendioso incentivo elettorale di Renzi, così come il bonus da 80 euro per i lavoratori, ha fallito il suo obiettivo, ma nel contempo peggiora lo stato dei nostri conti pubblici. Insomma, nell’Italia delle culle semivuote è rimasto … vuoto anche l’incentivo che avrebbe dovuto riempirle almeno un po’.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • LUCA

    |

    Nel frattempo il numero degli aborti di stato supera sempre le 100.000 unità!

    Così proprio non va

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.