Restituita ai capolavori l'originaria bellezza

Firenze, Galleria degli Uffizi: due sculture di epoca romana restaurate

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Ritratto di Geta, figlio dell'imperatore romano Settimo Severo

Ritratto di Geta, figlio dell’imperatore romano Settimo Severo

Firenze- Grazie alla generosità dell’Associazione Guide Turistiche sono state restaurate due sculture di epoca romana della Galleria degli Uffizi. Si tratta di due opere una delle quali, un Ritratto femminile che, erroneamente, per molti secoli era stato identificato con Lucilla, la moglie di Lucio Vero, l’altra, una testa maschile, raffigura un ignoto personaggio della fine del II secolo d.C., che è stato invece identificato con Geta, figlio dell’imperatore romano Settimo Severo. Le due sculture appartengono al nucleo collezionistico più antico delle sculture degli Uffizi. Il restauro è stato realizzato da Gabriella Tonini e Louis Pierelli e si è trattato di un intervento di recupero che ha consentito di restituire una piena leggibilità dei due interessanti esempi di ritrattistica romana del II secolo d.C., che il tempo aveva reso opachi.

Il restauro, inoltre, ha permesso di recuperare i valori estetici dei due marmi e al tempo stesso di approfondire la conoscenza delle due opere edella loro storia. Sul ritratto femminile sono state individuate tracce di un’acconciatura più antica, una treccia che coronava la testa, di cui s’ignorava l’esistenza perché cancellata quasi interamente da una lavorazione successiva di età tardoantica eseguita sulla capigliatura. Anche nel caso del cosiddetto ritratto di Geta, la ripulitura ha consentito di restituire visibilità alla tonalità brunita del marmo, conseguenza dell’esposizione della scultura all’incendio del 1762 che distrusse buona parte del terzo corridoio. Questo indizio ci restituisce parte della tormentata storia collezionistica dell’opera. Ciò che emerge oggi è lo splendido esempio di analisi della psicologia del personaggio ritratto tipico della ritrattistica degli anni dell’imperatore Marco Aurelio.

Tag:, ,

Cristina Degl'Innocenti

Cristina Degl'Innocenti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.