I dati forniti dall'assessore all'agricoltura

Toscana, export del vino è boom: più 22% nel 2015. Contro una media nazionale del 5,4%

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

5vino_rosso

FIRENZE- Lo sapevamo da sempre, ma ora è certificato che nelle viti c’è un delle più grandi risorse della Toscana. “Il vino è la locomotiva dell’agroalimentare della Toscana”. Lo ha detto l’assessore all’agricoltura della Regione, Marco Remaschi, presentando oggi a Firenze, insieme ai rappresentanti di Toscana Promozione, le iniziative promozionali dedicate al comparto: Buy Wine e Anteprime di Toscana. Con l’occasione sono stati presentati anche gli ultimi dati relativi all’export nel comparto del vino, che vedono la Toscana crescere nel 2015 del 22%, contro una media nazionale del 5,4%. La Toscana, sempre in termini
di export, aumenta anche il suo peso nel panorama nazionale, passando dal 14, 8 del 2014 al 16,7% del 2015.

“Sono numeri importanti – ha sottolineato Remaschi – che testimoniano ancora una volta la grande capacità della Toscana di confrontarsi con i mercati internazionali. Sappiamo che ancora c’è molta strada da fare – ha continuato l’assessore – ma crediamo che questa sia la via giusta, quella che permette ai nostri produttori, anche i più piccoli, che da soli non avrebbero la forza di presentarsi sui mercati, di incontrare i buyers. Dobbiamo  continuare a lavorare insieme – ha concluso – garantendo visibilità non solo alle imprese più grandi ma anche alle più piccole.”

Remaschi ha inoltre annunciato che nei prossimi giorni si concluderà l’iter relativo al bando sui PIF, i progetti integrati di filiera, che hanno una dotazione di 90 milioni di euro. “Anche in quel contesto – ha detto l’assessore – vi sono molte opportunità di investimento per il settore vitivinicolo.”

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.