La requisitoria dei pm al processo

Grosseto, scomparsa di Francesca Benetti: chiesto l’ergastolo per Antonino Bilella

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Antonino Bilella e Francesca-Benetti

Antonino Bilella e Francesca Benetti

GROSSETO – Carcere a vita, ossia ergastolo. E’ questa la richiesta di condanna del pubblico ministero per l’imputato Antonino Bilella, l’agricoltore agrigentino accusato di aver ucciso e distrutto il cadavere di Francesca Benetti, 55 anni.

Avvenente insegnante di educazione fisica in pensione, Francesca Benetti è scomparsa nel nulla da Villa Adua di Potassa di Gavorrano (Grosseto), di cui era proprietaria e dove si era trasferita a vivere da Cologno Monzese, il 4 novembre 2013.

Il corpo di Francesca non è mai stato ritrovato. E’ stato il pm Marco Nassi, alla fine del secondo giorno di requisitoria, martedì 9 febbraio, dopo l’avvio del pm Salvatore Ferraro, a formulare la richiesta di condanna. Bilella è imputato di omicidio volontario premeditato, soppressione di cadavere, violenza sessuale e stalking.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.