Si preparano un milione di possibili vaccinazioni. Costo: 30 milioni di euro

Meningite, Toscana: il ministro aiuta la Regione. Vaccino gratis a tutti nell’Asl Centro (Firenze, Empoli, Prato, Pistoia). E ticket ridotto per gli over 45 delle altre Asl

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

meningiteROMA – Un’unità di monitoraggio permanente composta da membri di Regione Toscana, Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità, per valutare sotto il profilo epidemiologico quello che sta accadendo in Toscana, e soprattutto in una parte della regione, a proposito della diffusione del meningococco C. Vaccinazione gratuita per tutti i cittadini di qualsiasi età che vivono nell’area della Asl Toscana Centro (Firenze, Empoli, Prato, Pistoia); ticket ridotto per i cittadini oltre i 45 anni che vivono nel resto della Toscana. Disponibilità di Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) ad aiutare la Regione nel reperimento dei vaccini e nella negoziazione del prezzo. Uno studio condotto dall’Istituto Superiore di Sanità sulla durata della protezione vaccinale.

VACCINAZIONE INTENSIVA – Partirà una ”vaccinazione intensiva” della popolazione nelle aree della Toscana che hanno registrato negli ultimi mesi un significativo aumento di casi di meningite. La decisione, ha confermato il presidente dell’Istituto superiore di sanità Walter Ricciardi, è stata presa nell’incontro di oggi tra il ministro della Salute e l’assessore toscano, Iss e Aifa. ”Vista la grande quantità di vaccini necessaria sarà avviata anche una negoziazione con le aziende per i prezzi’

INCONTRO – Queste le azioni concordate stamani nel corso dell’incontro che si è tenuto al Ministero della Salute tra il ministro Beatrice Lorenzin, l’assessore regionale al diritto alla salute della Toscana Stefania Saccardi, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi, il direttore generale della Prevenzione sanitaria del ministero Ranieri Guerra, e il direttore generale di Aifa Luca Pani; all’incontro era presente anche il parlamentare Federico Gelli.

SACCARDI – «Voglio ringraziare il Ministro Lorenzin per la sua disponibilità – ha detto l’assessore Saccardi –.  Mi auguro che le iniziative che metteremo in campo dopo questo incontro possano servire a capire qualcosa di più sulla diffusione del meningococco C in Toscana, e ad arrestare il diffondersi del batterio nella nostra regione».

I casi aggiornati ad oggi

Ad oggi sono 12 i casi di meningite che si sono verificati in Toscana nel 2016: 10 da meningococco C, 1 da meningococco B, 1 W. Nel 2015 si sono registrati 38 casi: 31 ceppo C, 5 ceppo B, 1 ceppo W, 1 non tipizzato. Le morti dall’inizio del 2015 sono 9: 8 riconducibili al gruppo C, 1 al gruppo B.

Al 31 gennaio 2016 (l’aggiornamento dei dati è mensile), dall’inizio della campagna straordinaria risultano vaccinate in Toscana 258.562 persone: 139.372 nella fascia di età 11-20, 119.190 nella fascia 20-45. I pediatri che hanno aderito alla campagna sono il 72,8%, i medici di famiglia il 58,2%.

Le notizie della Campagna contro il meningococco C sul sito della Regione

AGGIORNAMENTO ORE 16.40

Potrebbero essere effettuate fino a un milione di vaccinazioni nell’area della Toscana Centro interessata finora da un maggior numero di casi di meningite di tipo C e per la quale è stato deciso oggi di estendere il vaccino gratuito a tutte le fasce di età. Per un milione di vaccini il costo potrebbe essere, stando a una prima valutazione, di circa 30 milioni di euro.

Fino al 31 gennaio scorso, dall’inizio della campagna straordinaria, nel complesso nella regione si sono vaccinate 258.562 persone, di cui 139.372 tra gli 11 e i 20 anni, 119.190 tra i 20 e i 45 anni. Finora la Regione Toscana per la campagna vaccinale ha speso 10 milioni di euro (circa 340 mila vaccini).

Sarà quindi necessario, secondo quanto si è appreso, un impegno finanziario anche da parte del ministero della Salute. I vaccini, come già detto, saranno reperiti con ogni probabilità anche all’estero. La prossima settimana la campagna di vaccinazioni intensiva sarà varata dalla giunta regionale toscana con un’apposita delibera. Contestualmente sarà organizzata la campagna sul territorio.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.