Fra 2 mesi e mezzo l'inaugurazione

Firenze, 79° Maggio Musicale Fiorentino 2016: ecco il programma

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Zubin Mehta

Zubin Mehta inaugurerà il 79° Maggio Musicale Fiorentino

FIRENZE – È stato reso finalmente noto il programma completo del 79° Maggio Musicale Fiorentino, del quale fino ad oggi si avevano solo poche anticipazioni.

Lo storico festival si inaugurerà più presto del solito, domenica 24 aprile alle 18, ed arriverà al 4 luglio. Il cartellone consta di 22 concerti e tre opere: «Jolanta» di Pëtr Il’ič  Čaikovskij (dal 28 aprile al 5 maggio, 4 repliche; allestimento del MET di New York e Teatro Wielli di Varsavia; direttore Jurowsky), «Albert Herring» di Benjamin Britten (alla Pergola dal 21 al 31 maggio, sempre con 4 repliche, direttore Jonnathan Webb: lo stesso del «Giro di vite»; una garanzia, per Britten) e, come apposita commissione del Maggio, «Lo specchio magico» di Fabio Vacchi, con una data secca il 7 maggio; il cast include, oltre a Roberto Abbondanza ed Alda Caiello, nientemeno che il rapper Millelemmi; il direttore sarà John Axelrod (sul podio anche del «Candide» di Bernstein l’anno scorso e di un concerto venerdì 12 febbraio).

Farà storcere il naso a parecchi l’apertura con un concerto, sia pure diretto dal popolarissimo Zubin Mehta e arricchito da un solista del calibro di Andras Schiff: la prima del Maggio, si sa, piace con l’opera. Se poi i prezzi sono comunque il doppio o due volte e mezzo rispetto a quel che costano i biglietti degli altri eventi principali, c’è da chiedersi davvero come reagirà il pubblico. Vedremo. In programma la Nona sinfonia di Beethoven e il suo famosissimo Concerto n° 5 per pianoforte e orchestra “Imperatore”.

Fra i concerti successivi, spiccano il recital di Diana Damrau il 9 giugno (direttore Zubin Mehta) e il concerto della Filarmonica della Scala diretto da Myung-Whun Chung (19 giugno).

Sono in realtà extra-festival i concerti dei Wiener Philarmoniker diretti da Daniele Gatti il 28 giugno, quello dei Berliner diretti da Yannick Nézet-Séguin (30 giugno) e dell’Orchestra di San Pietroburgo diretta da Jurij Temirkanov (4 luglio).

Manca il concerto gratuito di chiusura in piazza che Orchestra e Coro, insieme a Mehta, regalavano ai fiorentini, ma ci sono due occasioni di ascoltare gratis il Coro di voci bianche, alla messa di San Giovanni in Duomo e il 27 giugno, sempre in Santa Maria del Fiore nell’ambito di “O Flos Colende”.

Tutti i dettagli degli eventi del 79° Maggio Musicale Fiorentino sono visibili sul sito dell’Opera di Firenze. Via agli abbonamenti il 14 febbraio

 

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.