Irregolarità negli appalti

Firenze, scuola marescialli: per Fusi, Balducci, De Santis e Piscicelli condanne definitive

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
La nuova Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri in corso di costruzione a Castello

La nuova Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri a Castello

ROMA – Sono definitive le quattro condanne per irregolarità nell’appalto della scuola Marescialli dei carabinieri di Castello a Firenze, uno dei filoni d’inchiesta per i lavori sulle Grandi Opere e il G8 della Maddalena.

Nella tarda serata di ieri 9 febbraio, la sesta sezione penale della Corte di Cassazione ha respinto i ricorsi di Angelo Balducci, ex presidente del provveditorato ai lavori pubblici, e Fabio De Santis, ex provveditore delle opere pubbliche della Toscana, condannati dalla Corte d’Appello di Roma il 28 gennaio dello scorso anno entrambi a 3 anni 8 mesi, e degli imprenditori Francesco De Vito Piscicelli (2 anni e 8 mesi), e Riccardo Fusi, ex presidente della Btp (2 anni).

La condanna a carico dei quattro, ritenuti appartenenti a una «cricca», è per concorso in corruzione aggravata per un atto contrario ai doveri d’ufficio. Per la stessa vicenda è in corso al tribunale di Roma il processo al senatore Denis Verdini, anch’egli accusato di concorso in corruzione.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.