Informarsi prima di prenotare e partire

Terrorismo, viaggi all’estero 2016: sul sito della Farnesina tutte le informazioni per evitare paesi a rischio

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

viaggiare

ROMA – Si avvicina il ponte di Pasqua (subito dopo metà marzo) e gli italiani si preparano a organizzare viaggi magari verso mete esotiche. Dimenticando quello che è successo nel recente passato a molti turisti. Sul sito viaggiare sicuri del Ministero degli affari esteri sono indicate le mete che presentano qualche problema per i viaggiatori che vi si recano. La cartina che appare nella home page del sito (qui sopra) è indicativa, basta cliccare sull’immagine del Paese e della relativa bandierina per scoprire le indicazioni dei nostri diplomatici e la scheda della situazione generale del Paese. Inoltre la riga che scorre in alto indica gli aggiornamenti momento per momento ed è la prima da consultare.

Per alcuni Paesi sono segnalati problemi di sicurezza:

1) Hong Kong : Situazione di sicurezza. Nella notte tra 8 e 9 febbraio si sono verificati violenti scontri tra manifestanti e forze dell’ordine nel quartiere di Mong Kok, ad Hong Kong, che hanno fatto registrare alcuni feriti e numerosi arresti. Si rinnova l’invito ad evitare manifestazioni ed assembramenti.

link alla situazione del Paese

2) Mali: Attacco armato a Timbuctu. Si è verificato il 5 febbraio un attacco a Timbuctu presso la base ONU e l’hotel Palmeraie. Alla luce di tale ultimo avvenimento e della generale situazione nella regione saheliana, si rinnova l’invito ai connazionali ad evitare i luoghi ad elevata concentrazione di persone, quelli maggiormente frequentati da stranieri e gli assembramenti. Si rinnova inoltre l’invito ad esercitare la massima cautela negli spostamenti, anche nella capitale Bamako In caso di emergenza, l’Ambasciata d’Italia a Dakar è contattabile ai numeri 00221338892636 o a 00221776381895

link alla situazione del Paese

3) Gerusalemme e territori Palestinesi: Situazione di sicurezza. A seguito dei continui episodi di violenza registrati, si invitano i connazionali a prestare la massima attenzione e ad evitare ogni spostamento nella Città Vecchia, nonché nei Territori Palestinesi, almeno fino al ristabilimento di adeguate condizioni di sicurezza.

link alla situazione del paese

4) Bahrein : Sicurezza, situazione al 04.02.2016. Le condizioni di sicurezza hanno subìto – a partire dal febbraio 2011 – un netto deterioramento a seguito delle numerose manifestazioni succedutesi negli ultimi mesi.

link alla situazione Paese

5) Tunisia: Sicurezza,  situazione al 04.02.2016. Si sono verificate negli ultimi giorni manifestazioni in diverse zone del paese, tra cui città della regione di Kasserine, Sfax, Douz, Sousse e altre

link alla situazione Paese

 

Per altri problemi sanitari:

6) Benin: Strutture sanitarie: le strutture sanitarie locali, sia pubbliche che private, sono inadeguate ed è limitata la reperibilità di medicinali.

link alla situazione Paese

7) Cile: Strutture sanitarie: La qualità delle strutture sanitarie pubbliche non è paragonabile al livello europeo in nessuna parte del Paese.

link alla situazione del Paese

8) Tonga: Strutture sanitarie: lo standard degli ospedali è carenti. Le città di Nuku’alofa e Neiafu hanno ospedali con limitati servizi .

link alla situazione del Paese

9) Repubblica dominicana: Strutture Sanitarie: Le strutture sanitarie pubbliche, anche se gratuite, sono da evitare per le notevoli carenze igieniche e sanitarie.

link alla situazione del Paese

La lista pubblicata non è esaustiva e può essere modificata nei prossimi giorni. Per questo si invita a verificare la situazione di tutti i paesi; l’elenco completo si può reperire a questo link

Inoltre si suggerisce di comunicare gli spostamenti attraverso il sito www.dovesiamonelmondo.it del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale. Sarà così più facile per le nostre Autorità aiutare i nostri connazionali in caso di difficoltà.

 

 

 

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.