Nel 2015 gli allievi sono stati 16: quindici ragazzi e una ragazza

San casciano Val di Pesa: aperta la scuola per contadini. I corsi finanziati con i progetti per i giovani

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

potaturavite

SAN CASCIANO VAL DI PESA – Prima campanella stamani per la ‘Scuola di contadini’ di San Casciano in val di Pesa, un’iniziativa unica in Italia, partita l’anno scorso grazie alla collaborazione dei cinque comuni del Chianti Fiorentino e dell’agenzia formativa Chiantiform, giunta alla seconda edizione.

“Questo corso di due anni è una grande opportunità” – ha commentato l’assessore regionale alla formazione Cristina Grieco. “Offre infatti – ha proseguito – un’alternativa scolastica e professionale a chi non è riuscito a completare gli studi. Aiuta inoltre a formare i contadini del futuro in una regione come la Toscana dove l’agricoltura e i suoi prodotti sono ancora molto importanti. E lo fa creando una rete sul territorio che vede insieme la scuola, i Comuni, da San Casciano a Greve, da Tavarnelle a Bagno a Ripoli e Barberino Val d’Elsa, le agenzie di formazione ma anche le imprese”.

L’iniziativa si rivolge ai ragazzi ed alle ragazze tra i 16 e i 18 anni, che hanno lasciato la scuola. E’ gratuita e ci sono tra i 15 e i 18 posti per ogni anno. Nel 2015 gli allievi sono stati sedici, quindici ragazzi e una ragazza. Di questi in quattordici frequentano il secondo anno. I corsi teorici si svolgono nella scuola media di San Casciano Val di Pesa, la parte pratica nelle vigne e negli oliveti dell’azienda agricola dell’università di Firenze a Montepaldi, oltre a stage nelle aziende della zona. I ragazzi imparano a potare gli olivi e la vite, colture principe della Toscana, ma non solo. La scuola è finanziata dalla Regione Toscana con 130 mila euro, grazie ai fondi messi a disposizione dal ministero del lavoro e politiche sociali nell’ambito del progetto ‘Garanzia giovani’ e ‘Giovani sì’. L’iscrizione è gratuita e ci si può rivolgere al centro per l’impiego della propria zona.

 

 

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.