Si cerca il nido del rapace

Arezzo: poiana ruba cappelli ai passanti e ne manda due all’ospedale. Paura ad Anghiari

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
Una poiana ferita curata a Bibbona

Una poiana ferita curata a Bibbona

AREZZO – Il fatto è accaduto ad Anghiari, ma tutta la provincia di Arezzo è rimasta impressionata.  Una poiana ha rubato i cappelli ai passanti mandandoli addirittura, in due episodi, al pronto soccorso. Il ladro è niente di meno che un rapace e sono ben 15 i casi registrati negli ultimi giorni ad Anghiari. A dare l’allarme era stato tre giorni fa un impiegato comunale che aveva raccontato l’accaduto sulla propria pagina Facebook e a seguire al “Corriere di Arezzo“.

Secondo quanto ricostruito dai testimoni, la poiana sceglie le vittime a seconda di foggia e colore del cappello, attaccando all’improvviso, le segnalazioni sono state almeno una quindicina, in qualche caso
hanno coinvolto anche bambini. Il ripetersi degli episodi ha indotto il sindaco di Anghiari, Riccardo La Ferla, ad intervenire. “Ci stiamo attivando come amministrazione comunale – dice il primo cittadino – per capire come muoverci. Contatteremo gli enti preposti per fare in modo che siano salvaguardati sia gli anghiaresi che il rapace. Per il momento l’unica soluzione è quella di scovare il nido della poiana e di spostarlo lontano dal centro abitato”.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.