Non ci saranno preselezioni

# la buona scuola: in arrivo il bando di concorso per 63.712 posti d’insegnante. Le modalità delle prove

di Paolo Padoin - - Cronaca, Cultura, Economia, Politica

Stampa Stampa
Renzi spiega la riforma della scuola

Renzi spiega la riforma della scuola

ROMA – Il Miur conferma che sono in totale 63.712 i posti da assegnare con il concorso per docenti previsto dalla legge ‘Buona Scuola’. I numeri sono stati ribaditi oggi al ministero, dove sie’ svolta l’apposita informativa sindacale. Nel dettaglio sono in palio 57.611 posti comuni e 6.101 di sostegno.

GRADO – Questa la ripartizione per grado: Infanzia 7.237 (6.933 comuni e 304 di sostegno); Primaria 21.098 (17.299 comuni e 3.799 di sostegno); Secondaria di I grado 16.616 (15.641 comuni e 975 di sostegno); Secondaria di II grado 18.255 (17.232 comuni e 1.023 di sostegno).

A questi si aggiungono 506 posti relativi a tutti i gradi di istruzione che saranno banditi sulla nuova classe di concorso A023, quella relativa all’insegnamento dell’italiano come lingua seconda. Il ministero ha anche fornito i dati relativi ai posti banditi per classe di concorso.

La pubblicazione dei bandi e’ in dirittura d’arrivo. I bandi saranno tre: per infanzia e primaria, secondaria di I e II grado, sostegno. Il bando per il sostegno e’ del tutto inedito. Confermata l’assenza della prova preselettiva. Si procedera’ con lo scritto che si svolgera’ interamente al computer.

SCRITTO – Lo scritto prevede 8 domande sulla materia di insegnamento di cui 2 in lingua straniera (inglese, francese, tedesco o spagnolo, obbligatoriamente l’inglese per la primaria). I quesiti saranno: 6 a risposta aperta (di carattere metodologico e non nozionistico) e 2 (quelle in lingua) a risposta chiusa. Le due domande in lingua prevedono, in particolare, cinque sotto-quesiti, ciascuno a risposta chiusa. Il candidato dovra’ dimostrare di avere un livello di competenza pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. Lo scritto avra’ una durata di 150 minuti.

ORALE – Mentre sono previsti 45 minuti per l’orale: 35 per una lezione simulata e 10 di interlocuzione fra candidato e commissione. Nella valutazione dei titoli si valorizzeranno, fra l’altro, i titoli abilitanti, il servizio pregresso, il dottorato di ricerca, le certificazioni linguistiche. Le funzioni per l’iscrizione al concorso saranno aperte alla fine del mese di febbraio. Il Miur sta predisponendo un mini-sito web dedicato al concorso dove si potranno reperire tutte le informazioni utili e da cui si potra’ accedere direttamente alla domande di partecipazione al concorso. Il sito sara’ disponibile al momento della pubblicazione dei bandi.

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.