L'intervento dei carabinieri e del 118

Firenze: respinto dalla moglie le sbatte la testa contro il muro. Arrestato per maltrattamenti a Molin del Piano

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

Auto carabinieriFIRENZE – Lite in famiglia ma, a quanto pare, anche con tentativo di violenza sessuale da parte del marito. Il quale poi, sentendosi respinto, in preda ad un raptus, si è scagliato contro di lei con frasi volgari ed oltraggiose, le ha strappato la biancheria intima e le ha sbattuto la testa contro il muro ripetutamente. L’uomo, un cinquantenne campano, è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia. L’episodio è avvenuto nella mattinata di domenica 21 febbraio in un’abitazione nella frazione Molin del Piano a Pontassieve. E’ stata la donna, una quarantacinquenne, a dare l’allarme cercando di sfuggire alla violenza del marito con una chiamata al 112.

I militari in servizio di perlustrazione, a seguito della segnalazione, sono subito intervenuti e hanno trovato all’esterno della casa la donna in forte stato di agitazione. I militari hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza del 118 con personale medico per far constatare le condizioni psicofisiche della donna, la quale nel frattempo era svenuta perdendo conoscenza per qualche minuto. Nel contempo i
carabinieri hanno cercato di riportare alla calma l’uomo che si era barricato all’interno dell’abitazione, rivolgendo frasi ingiuriose anche nei loro confronti. Alla fine i militari sono riusciti a ricondurre l’uomo alla ragione e a fargli aprire la porta dell’abitazione. La donna nel frattempo è stata trasportata all’ospedale di Careggi, dove i sanitari, dietro attivazione del protocollo rosa, le hanno prestato
assistenza e le cure del caso.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.