Cucina toscana e romana

Tottenham-Fiorentina: a Londra Mauro Della Martira (ex viola) offre un menù speciale per il match

di Domenico Coviello - - Cronaca

Stampa Stampa
Mauro Della Martira, giocatore della Fiorentina fra il 1973 e il 1978

Mauro Della Martira, giocatore della Fiorentina fra il 1973 e il 1978

LONDRA – Per il big match di Europa League Tottenham-Fiorentina, giovedì prossimo 25 febbraio, i tifosi viola che si recheranno a Londra potranno avere una gradita sorpresa: Mauro Della Martira, l’ex stopper della Fiorentina degli anni ’70 (1973-1978), offrirà loro uno speciale menù nel suo ristorante Cacio&Pepe, aperto da pochi mesi nel quartiere di Pimlico in Churton Street, all’insegna del mangiar bene italiano.

Fra le specialità dedicate ai supporter della Fiorentina – con sconti del 20% applicati fino a 3 persone in possesso del biglietto, e validi fino a 2 volte nell’arco della trasferta -, crostini con fegatini al vin santo e pappa al pomodoro della nonna. Della Martira, con l’aiuto della figlia Enrica, finalista alla terza edizione di Masterchef Italia, ha scelto un menù mediterraneo e preparato in modo semplice con una combinazione di ingredienti della cucina toscana e romana da cui ha sempre tratto ispirazione.

La Fiorentina anni '70

La Fiorentina anni ’70, da sinistra in piedi: Merlo, Beatrice, Brizi, Speggiorin, Antognoni, Della Martira, Superchi. In ginocchio: De Sisti, Desolati, Roggi, Galdiolo

«Sono molto emozionato – ha detto Della Martira – di poter accogliere i tifosi viola che saranno a Londra giovedì ad assistere ad una partita fondamentale per il percorso della Fiorentina in Europa League». «Credo che ci possano essere tutti i presupposti per una grande prestazione da parte della nostra squadra che può contare su un grande allenatore come Paulo Sousa che sta dimostrando tutto il suo valore».

«Il mio ristorante per l’occasione – ha sottolineato – si tingerà dei colori della maglia che ho indossato per molti anni e che proprio a Londra mi portò nel ’75 alla storica vittoria contro il West Ham per 1-0 con gol di Walter Speggiorin che ci permise di vincere la Coppa di Lega Italo-Inglese. Spero che Borja Valero, Kalinic e tutta la squadra sapranno tenere alti i nostri colori a Londra. Se dovessi puntare su qualcuno direi Bernardeschi, ad oggi sicuramente uno dei più talentuosi del nostro campionato. Sono convinto che debbano ancora acquisire fino in fondo la consapevolezza della propria forza. Solo così – conclude Della Martira – potranno vincere».

Tag:, , ,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.