Dopo il confronto con il direttore Eike Schmidt

Firenze, Galleria degli Uffizi: l’apertura di lunedì non è imminente. Il sindacato frena

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Economia

Stampa Stampa
Galleria degli Uffizi

Galleria degli Uffizi

FIRENZE – Il sindacato, in particolare la Uil, frena. L’ipotesi dell’apertura della Galleria degli Uffizi anche il lunedì non sarebbe uno scenario imminente e non si tratterebbe, presumibilmente, di un’apertura in via ordinaria. A sostenerlo è stato il sindacalista della Uil Enzo Feliciani, al termine dell’incontro di questo pomeriggio con il direttore delle Gallerie degli Uffizi e di Palazzo Pitti, Eike Schmidt.  Al confronto hanno preso parte, oltre alla Uil, anche Cgil, Cisl, Confsal Unsa ed Fpl. Secondo Feliciani  è stato stabilito di attivare un tavolo tecnico per valutare la fattibilità di possibili estensioni d’orario nella giornata del lunedì, quello a cui si pensa sono aperture speciali, in occasione di iniziative particolari o per categorie speciali di visitatori.

Nel corso dell’incontro, che Feliciani ha definito molto aperto e cordiale, è stato inoltre affrontato il tema della riorganizzazione amministrativa degli Uffizi. Schmidt ha idee molto positive in proposito, tra queste lo sviluppo degli uffici con compiti di comunicazione con il pubblico. Per giovedì 25 febbraio la Uil organizza due assemblee con i lavoratori per spiegare i contenuti dell’incontro, e c’è la possibilità che ciò comporti un’apertura posticipata ed una
chiusura anticipata del museo, come è avvenuto oggi in occasione dell’assemblea indetta da Cgil. Uno scenario che non piace a Learco Nencetti di Confsal Unsa, il quale si chiede perché rischiare di limitare l’orario di apertura della galleria.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.