La notizia su Siderweb, il portale della siderurgia

Piombino, Aferpi (ex Lucchini): commessa con Rfi per la fornitura di 84 tonnellate di binari per l’alta velocità

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

aferpi1

PIOMBINO – Lo stabilimento di Piombino Aferpi, ex Lucchini, fornirà con ogni probabilità rotaie a Rete ferroviaria italiana. La notizia, anticipata da Siderweb, il giornale della siderurgia («Aferpi, buone notizie da Piombino: importante commessa conquistata») , è ripresa stamani da alcuni quotidiani locali, i quali spiegano che la società di Issad Rebrab attende ormai solo l’ufficializzazione del risultato della gara con Rfi. Si tratta di una commessa da 84mila tonnellate di rotaie per l’alta velocità. L’acquisizione di questa commessa, spiega Il Tirreno, rappresenta un colpo importante per le Acciaierie, che in ottobre avevano firmato un contratto per l’approvvigionamento di blumi di qualità con la Jsw di Sajan Jindal dopo che la società indiana aveva ottenuto l’omologazione del suo semiprodotto da parte delle Ferrovie italiane, una condizione per poter partecipare alla gara di Rfi.

Si tratterebbe di una commessa importante, specie in questa fase, per garantire la produzione e quindi l’occupazione, scrive il quotidiano spiegando tuttavia che per ora non c’è stata alcuna conferma da parte dell’azienda, alle prese con incessanti incontri per giungere al nome definitivo su chi realizzerà il forno elettrico. Stanno proseguendo, prosegue il quotidiano, gli incontri in azienda per giungere all’individuazione definitiva di chi dovrà realizzare il forno elettrico. Il nome – o i nomi – sarà reso noto, con molta probabilità il 1 marzo a Roma, durante l’incontro fra molta probabilità il 1 marzo a Roma, durante l’incontro fra Aferpi, istituzioni e organizzazioni sindacali.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.