A Palazzo Panciatichi sede del Consiglio regionale

Regione Toscana, commissione sanità: spaccatura nel Pd sui direttori generali Asl. Mugnai (FI): soliti nomi

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Palazzo Panciatichi, sede del Consiglio regionale della Toscana

Palazzo Panciatichi, sede del Consiglio regionale della Toscana

FIRENZE – Clamoroso dissenso, durante la riunione della commissione sanità del Consiglio regionale, nelle file del Pd. Si discuteva sui nomi dei diretori generali delle nuove macro Asl. Paolo Bambagioni ha votato contro la scelta di Enrico Desideri come direttore generale dell’Asl sud est, che raggruppa le vecchia aziende di Arezzo, Siena, Grosseto. Motivo? Un dissenso che, come segnalato dallo stesso
Bambagioni, attiene ad una divergenza di vedute non sulla politica sanitaria, ma su un singolo particolare atto gestionale dell’allora direttore della Asl 8. Un fatto personale? Secondo Bambagioni Desideri non va bene. Lucia De Robertis ha invece difeso il direttore generale, attaccando il collega di partito. Direttore di programmazione, nella stessa macro Asl, sarà Valtere Giovannini.

Nessun problema nel Pd per gli altri direttori generali: Maria Teresa de Lauretiis per la grande Asl che supera quelle di Massa, Lucca, Viareggio, Pisa e Livorno. Direttore della programmazione Majno. Il dottor Morello è invece il direttore generale  dell’Asl centro, che raggruppa Firenze, Empoli, Prato e Pistoia. Direttore della programmazione Damone. Contrarie a tutti i nomi, invece, le opposizioni. Stefano Mugnai (Forza Italia) e vice presidente della commissione ha motivato il suo no affermando che l’assessore Stefania Saccardi, (con il beneplacito del presidente Enrico Rossi) punta sempre sugli stessi nomi. Appunto Desideri, la De Lauretiis, Morello…

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.