L'udienza fissata il 6 giugno 2016 a Firenze

Fallimento Mens Sana Siena basket: chiesto un risarcimento di 33 milioni

di Redazione - - Cronaca, Economia, Sport

Stampa Stampa
La Mens Sana Siena vince la Supercoppa di basket 2013-2014

Una foto storica: la Mens Sana Siena vinse la Supercoppa di basket 2013-2014

SIENA – La richiesta è pesantissima: un risarcimento per oltre 33 milioni di euro all’ex presidente della Mens Sana Basket Spa, Ferdinando Minucci, ai componenti del Cda e del collegio sindacale della società dal novembre 2004 alla data della messa in liquidazione (21 febbraio 2014) per un totale di 11 persone. E’ quanto contenuto nell’atto di citazione presentato al tribunale di Firenze, sezione in materia di impresa, dal curatore fallimentare della società di basket di Siena.

Nell’atto depositato nei giorni scorsi si richiede in primo luogo di «accertare e dichiarare la responsabilità solidale” delle 11 persone e di condannarli al risarcimento “di tutti i danni subiti dalla Mens Sana Basket spa in liquidazione e dai suoi creditori». Il danno viene calcolato complessivamente in 33.477.826,26 euro suddivisi in 22.738.667.00 euro pari all’ammontare complessivo delle somme che sono state distratte dalla casse sociali e corrisposte alla società Essedue Promotion a fronte di fatture oggettivamente inesistenti, 8.099.546,26
«riferibili alle sanzioni fiscali da cui la società è stata gravata per avere gli amministratori evaso le imposte dal 2006 fino al 2012, 2.639.613 euro riferibili alla perdita che il patrimonio sociale ha subito nel periodo in cui la società si trovava in una situazione di scioglimento che avrebbe dovuto imporre agli amministratori di adottare una gestione soltanto conservativa del patrimonio sociale».

La Mens Sana Basket Spa è stata dichiarata fallita dal tribunale di Siena con sentenza del 4 luglio 2014 su istanza della Procura della Repubblica. Ma ciò che si evince dalla citazione è che il bilancio della società sportiva era in rosso fin dall’esercizio «chiuso al 30 giugno 2010, aggravatosi irrimediabilmente nel corso dell’esercizio chiuso al 30 giugno 2011 e poi tramutatosi in vera e propria insolvenza». Nell’atto si cita le 11 persone a comparire dinanzi al tribunale di Firenze all’udienza fissata per il 6 giugno.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.