La supersfida dell'anno nel Franchi blindato

Fiorentina-Napoli (lunedì ore 21), viola affamati: vogliono far fuori il … secondo. Kalinic contro Higuain e Insigne (sbeffeggiato da un rapinatore)

di Sandro Bennucci - - Primo piano, Sport

Stampa Stampa
Nikola Kalinic, atteso al confronto con Higuain e Insigne

Nikola Kalinic, atteso al confronto con Higuain e Insigne

FIRENZE – La notizia che rimbalza da Napoli fa scattare la solidarietà per Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli, rapinato sabato sera, poco prima della mezzanotte, mentre era in auto con la moglie nel traffico partenopeo. E’ stato affiancato da due uomini armati di pistola su una grossa moto: che gli hanno portato via il Rolex, preziosi e 800 euro in contanti. Solidarietà per il buon Lorenzo. Ma occhi puntati su di lui al Franchi. Roncaglia, Gonzalo e Astori non dovranno perderlo di vista, insieme Higuain. Che nonostante sia stato accusato dal presidente De Laurentiis di essere un po’ grasso, ha movimenti e tiri in porta temibilissimi.

Per la Fiorentina sarà la partita dell’anno. Vincere significherebbe portarsi a soli due punti dallo stesso Napoli e quindi in corsa non solo per il terzo ma anche per il secondo posto, considerato che dopo questa supersfida, e dopo la trasfertya di venerdì 4 marzo all’Olimpico contro la Roma, il calendario diventa assai più facile. E allora? La Fiorentina ha fame. E vuole mangiare … il secondo! Nella conferenza stampa della vigilia, Paulo Sousa è apparso cauto ma assai esplicito: «Le pressioni saranno tutte sul Napoli perché ha investito tanto e dunque ha il dovere di vincere il campionato e andare sempre in Champions, come pure la Roma e le altre big. Per la Fiorentina essere lassù è una grande opportunità che ha saputo costruirsi con il lavoro e il coraggio. Ecco perché ci crediamo e la pressione per noi è solo positiva».

In un Franchi blindato, con 35.000 spettatori di cui oltre 2.500 partenopei (ma certamente di più perché non mancheranno i napoletani residenti in Toscana che sfuggono alla contabilità ufficiale), le due squadre giocheranno il tutto per tutto. Anche perché sia alla Fiorentina che al Napoli, buttate fuori dall’Europa, resta solo il campionato. Per i viola l’obiettivo si chiama terzo posto, ma la classifica dice che nemmeno il secondo sarebbe impossibile. Ancora Sousa: «Finora  siamo riusciti a restare in corsa e in questi giorni abbiamo la possibilità di consolidare la nostra classifica e le nostre ambizioni. Ho già parlato dei problemi del calendario e comunque il nostro campionato non finisce con Napoli e Roma. Certo la Roma avrà due giorni in più di riposo, magari però questo la renderà più nervosa … Noi, dopo la sconfitta col Tottenham, dobbiamo reagire con l’entusiasmo e la fiducia di sempre anche perché fin qui abbiamo dimostrato di meritare questa posizione e non intendiamo più nasconderci. Sarà una settimana bellissima».

Nonostante le fatiche di coppa, il tecnico dice che la squadra sta bene e pure Borja Valero ha recuperato al meglio. Unici indisponibili lo squalificato Zarate e Benalouane, ancora fisicamente non al meglio. Tra i titolari annunciati Roncaglia e Tello. Sicuramente ci sarà Klinic, atteso al confronto con Higuain. Punto interrogativo per Ilicic. Mentre Bernardeschi scalpita: vuol dimostrare di non essere il giocatore apatico visto a Lonmdra contro il Tottenham. Ma tutta la Fiorentina è chiamata a una grande partita. Al termine della quale potrà essere consolato Insigne per la brutta avventura di sabato notte nel traffico napoletano.

Tag:, , , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
sandro.bennucci@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.