Di oggi 29 febbraio

Toscana, aeroporti di Firenze e Pisa: guerra sulle cifre dello sciopero

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
La pista dell'aeroporto Vespucci a Firenze

La pista dell’aeroporto Vespucci a Firenze

FIRENZE – Adesione del 39% dei lavoratori allo sciopero di oggi 29 febbraio, e non dell’85% come sostenuto dai sindacati: è il dato diffuso da Toscana Aeroporti, la società di gestione degli scali di Firenze e Pisa, secondo cui l’iniziativa ha visto la partecipazione del 10% dei lavoratori operativi sullo scalo di Firenze e del 65% di quelli operativi su Pisa.

«L’interruzione del lavoro dalle 12 alle 16 – afferma la società – ha determinato la cancellazione preventiva di 3 voli a Firenze, su un totale di 65 giornalieri (pari al 4,6% dei voli complessivi), e di 8 voli a Pisa, su un totale di 74 giornalieri (pari al 10,8% dei voli complessivi), con conseguenti disagi per i passeggeri piuttosto contenuti».

Secondo Cgil Cisl e Uil, invece, l’adesione media allo sciopero da parte dei lavoratori è stata dell’85% con punte del 100% in alcuni settori. «Dal 27 marzo prossimo – ha affermato Andrea Gambacciani, segretario della Filt-Cgil Firenze – fra le 6.05 e le 10 di mattina partiranno da Firenze dai 16 ai 20 voli e ad agosto ci sarà un decollo ogni 10 minuti con una necessità del 30% in più di personale. Ad oggi non c’è stato alcun confronto con l’azienda, e se non si aprirà immediatamente il confronto su stabilizzazioni e buona occupazione saremo costretti a prevedere ulteriori giornate di mobilitazione del personale».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.