Documentati dagli inquirenti 100 episodi di spaccio

Treni: pendolari della droga spacciavano coca nelle stazioni del Valdarno. Arrestati dai carabinieri

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

binari-3AREZZO – Erano pendolari della droga. Spacciavano cocaina nel Valdarno, muovendosi da un posto all’altro usando treni regionali e inviando dei complici alle stazioni di arrivo affinché li avvisassero in caso di presenza di forze dell’ordine. Questa l’accusa per la quale un 25enne di Montevarchi e un 33enne di Figline Valdarno sono stati arrestati dai carabinieri, in esecuzione di una misura di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Due complici, di 28 e 32 anni, sono stati sottoposti all’obbligo di rimanere nelle loro abitazioni dalle 19 alle 6 del mattino. Nel corso delle indagini, coordinate dalla procura di Arezzo, sono stati documentati oltre 100 episodi di spaccio, per un totale di oltre 200 grammi di cocaina venduti. I pusher spacciavano soprattutto nei centri storici di Figline Valdarno e Montevarchi. Si muovevano a bordo di treni regionali. Nascondevano la droga nei cespugli all’interno dei parchi pubblici. Poi, una volta ricevuto il denaro dal cliente, gli indicavano dove andare a prendere la cocaina. Le indagini sono iniziate nel maggio del 2014, dal sequestro di una dose di cocaina a uno degli acquirenti.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.