L'intervento del vicepresidente della commissione sanità

Piscine in Toscana: la nuova legge slitta. Sollievo per gli agriturismi

di Stefano Mugnai - - Cronaca, Economia, Lente d'Ingrandimento, Politica

Stampa Stampa

PiscinaFacciamo un patto tra gentiluomini: questa è la proroga finale. Per le nostre piscine, a fine anno, suonerà l’ultima campanella. Ma sono certo che per allora il sistema degli impianti natatori della Toscana sarà a posto, più sicuro, più forte. Sono dunque contento che l’obbligo di adeguamento venga fatto slittare dal 31 marzo prossimo al 31 dicembre 2016.

Questa è la classica proposta di legge che non andrebbe fatta, in teoria, perché nasce per adeguare la normativa con una realtà ben lontana rispetto alle intenzioni, buone, ottime, del legislatore. Perché la verità è che il settore degli agriturismi in Toscana, segmento consistente rispetto al panorama nazionale, e degli impianti natatori aperti al pubblico per scopi ludici e sportivi è in grande difficoltà a mettersi in sicurezza nei termini previsti dal regolamento attuativo della legge come formulata originariamente.

Si rendeva dunque necessaria una proroga  e noi la concediamo. Anche se sarà l’ultima. Con una raccomandazione agli uffici affinché però si diano da fare . E’ vero: il soggetto finale sono gli imprenditori o gli enti locali che possiedono la piscina, ma fra dire di fare le cose e accompagnare poi in un percorso ce ne corre. E qui serve questo.

 

Tag:,

Stefano Mugnai

Stefano Mugnai

Coordinatore di Forza Italia per la Toscana
redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.