L'idea lanciata da Vito Recce e Stefano Boni

Tunnel Tav di Firenze: la Cisl chiede un commissario straordinario per far ripartire i lavori

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Tunnel Tav di Firenze, 5stelle all'attacco di Renzi

Tunnel Tav di Firenze,

FIRENZE – Come far ripartire i lavori del tunnel Tav sotto Firenze? L’idea lanciata dal Segretario generale aggiunto della Cisl
Toscana, Ciro Recce e dal Segretario della Fit-Cisl Toscana Stefano Boni, è quella di affidare il compito di portare avanti i lavori a un commissario straordinario. A fronte dello stallo, sostengono i due sindacalisti, non c’è alternativa. E aggiungono: «Il blocco dei lavori Tav a Firenze è ormai un’emergenza, ci vuole un commissario straordinario che abbia il compito, interfacciandosi con i vari enti e organismi coinvolti, di sbloccare in tempo reale tutti gli ostacoli e
portare a termine l’opera il prima possibile».

L’ultimo impedimento emerso pare essere la mancanza di autorizzazione paesaggistica riguardo ad una parte della copertura della nuova stazione Foster e dell’eventuale, provvisorio e ipotetico, cantiere nella zona della Fortezza, nel caso in cui fosse necessario consolidare una parte dei bastioni. Il problema di fondo, afferma il sindacato, è che «nessun soggetto coinvolto prende in mano la situazione per tirare le fila e rimettere insieme il puzzle, risolvere i problemi e far ripartire i lavori».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.