In aumento la stipula di mutui ipotecari

Mercato immobiliare: in crescita (4,7%) per il secondo anno consecutivo. Firenze ai primi posti

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

 

Sfilza di cartelli 'affittasi' e 'vendesi'ROMA – Segno positivo per il mercato immobiliare italiano per il secondo anno consecutivo. Dopo un nuovo rialzo del 6,2% nell’ultimo trimestre, il 2015 – secondo i dati diffusi oggi dall’Agenzia delle entrate – registra una crescita annua pari al 4,7%, dopo il rialzo dell’1,8% del 2014. Tra le grandi città sono soprattuto Milano (+13,4%) e Palermo (+13%) a segnare il maggior incremento delle compravendite di abitazioni, seguite da Firenze, Torino e Napoli.

A crescere sono anche le abitazioni acquistate tramite mutuo ipotecario che nel 2015 mostrano un tasso di crescita del 19,5% rispetto al 2014 per un totale di circa 190mila unità, oltre 30mila in più del 2014. In rialzo anche le compravendite di nuda proprietà, specie nei capoluoghi che nello scorso anno risultano 21.485, in aumento dell’1,8%. Nei soli Comuni di capoluogo la crescita è stata del 3,7% mentre i Comuni minori si fermano sotto l’1%. In calo la rata mensile iniziale media dei mutui che registra una flessione del 6,1% a 592 euro. Nel 2012 era a 720 euro.

Per il vicedirettore dell’Agenzia delle entrate, Gabriella Alemanno il rapporto ha una sua sostanza e affidabilità oggettiva perché i dati si riferiscono alle trascrizioni degli atti di compravendita registrati, quindi non sono desunti. Per la Alemanno oggi c’è una maggiore attenzione all’acquisto della casa e al fatto che sono state introdotte nuove misure nella legge di stabilità come il leasing abitativo che è un altro volano nell’acquisto perché prevede una agevolazione fiscale piuttosto importante.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.