Organizzata dai familiari, che non credono al suicidio

Monte Paschi di Siena: marcia, domenica 6 marzo, per ricordare la morte di David Rossi

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
David Rossi, ex capo area comunicazione di Mps

David Rossi, già capo area comunicazione di Mps

SIENA – «A tre anni dalla morte, rompete il silenzio, alzate la testa». Così recita la locandina che annuncia per domenica 6 marzo una marcia per chiedere giustizia sul caso di David Rossi. Proprio il 6 marzo del 2013 con un tragico volo dalla finestra del suo ufficio al Monte dei Paschi di Siena, Rossi, allora responsabile della comunicazione di Mps, cessò di vivere. Il corteo promosso dalla famiglia di David Rossi, in particolare da Carolina Orlandi, figlia di Antonella Tognazzi, vedova di Rossi, ha raccolto l’invito di molti cittadini sempre più perplessi sull’ipotesi suicidio. La procura di Siena aveva inizialmente archiviato come suicidio il caso Rossi, poi ha deciso di riaprire l’indagine dopo l’esposto dell’avvocato della famiglia, Luca Goracci, in cui sono stati forniti nuovi elementi, supportati da perizie di parte che, a detta della famiglia, inducono a ritenere come unica ipotesi realistica quella dell’omicidio. I partecipanti si ritroveranno alla 17,30 in Piazza Salimbeni dove c’è la storica sede del Monte dei Paschi di Siena, il corteo si concluderà alla Lizza dove ha sede il Tribunale di Siena.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.