Due romeni, di 45 e 51 anni

Firenze. Incendiavano elettrodomestici per ricavare rame. Arrestati dai Carabinieri

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

el Verbano Cusio Ossola un vasto incendio sta distruggendo i boschi della valle Vigezzo, tra i comuni di Re, Malesco e Villette. Le fiamme hanno costretto alla chiusura della strada statale 337. La zona resta collegata alla Svizzera dalla Ferrovia Vigezzina che fa servizio tra Domodossola e Locarno (Ticino). I treni dunque circolano regolarmente sia nella tratta italiana che in quella svizzera, 4 Febbraio 2016. ANSA/ RENATO BALDUCCI

FIRENZE – Incendiavano elettrodomestici e altre apparecchiature elettroniche per fondere la plastica e poi ricavare il rame contenuto nei cavi e nei circuiti. Per questo due uomini di 41 a 55 anni, romeni, sono stati arrestati dai carabinieri. I militari li hanno sorpresi ieri mentre appiccavano i roghi in una discarica abusiva all’interno di un capannone abbandonato a San Donnino, in provincia di Firenze.
Sia l’edificio che l’area circostante, per un totale di circa 400 metri quadrati, sono stati posti sotto sequestro in attesa di bonifica. Secondo quanto ricostruito, dopo aver scoperto la discarica i due uomini hanno deciso di usare i rifiuti abbandonati per ricavare rame da vendere. I roghi andavano avanti da circa due settimane. Alcune residenti, infastiditi dal fumo nero e dall’odore acre prodotti dai roghi tossici, hanno avvisato il 112. I due uomini sono finiti in manette con l’accusa di aver violato la normativa sul trattamento dei rifiuti speciali.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.