Giovedì 10 marzo alle 17

Firenze: al Museo di Casa Martelli si ascoltano gratis «Les soirées musicales» di Rossini con gli allievi dell’Accademia del Maggio

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Gioacchino Rossini

Gioacchino Rossini

FIRENZE – Al Museo di Casa Martelli gli allievi cantanti e pianisti accompagnatori dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino eseguono «Les soirées musicales» di Gioacchino Rossini, 12 canzoni per voce e pianoforte composte fra il 1830 a il 1835 a Parigi. L’ingresso è libero.

Otto delle canzoni sono su testi del conte Carlo Pepoli, patriota, poeta e autore di libretti per opere anche famosissime (ad esempio «I puritani» di Bellini), mentre quattro sono su testo di Pietro Metastasio. Un lavoro “minore” rispetto alle più conosciute opere come «L’italiana in Algeri» che sta per andare in scena all’Opera di Firenze, ma pur tuttavia influente sulle generazioni musicali successive (Wagner trascrisse per orchestra la canzone conclusiva e rimase particolarmente colpito dall’opera, ma questa lasciò il segno anche in altri autori importanti come Berlioz e Verdi e nel 1936 Britten ne trasse una suite per orchestra).

Museo di Casa Martelli (Via Ferdinando Zannetti, 8, Firenze)

Giovedì 10 marzo, ore 17

Gioachino Rossini, «Les soirées musicales» (1835)
La promessa
Il rimprovero
La partenza
L’orgia
L’invito
La pastorella delle Alpi
La gita
La danza
La regata veneziana
La pesca
La serenata
Li marinari

Cantanti e pianisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.